Iniziativa popolare 'Revisione del disciplinamento dell'alcool'

L'iniziativa popolare federale ha il tenore seguente

Il Consiglio federale è invitato a presentare, dopo aver consultato tutte le classi della popolazione, proposte di miglioramento d'ordine fiscale e igienico. Esso si lascerà guidare, a questo scopo, dalle seguenti considerazioni:

Garantire agli agricoltori e ai produttori di frutta un equo smercio dei loro prodotti, prescrivendo che il kirsch e l'acquavite di frutta non possano essere venduti che allo stato naturale puro (divieto di taglio).

Incoraggiare la produzione delle frutta da tavola e limitare nella misura del possibile l'importazione di frutta estere. Favorire maggiormente il consumo delle frutta secche (riserve di guerra, approvvigionamento delle truppe).Ciò non impedirebbe di continuare gli studi per la trasformazione delle vinacce in foraggio e di trovare una soluzione conveniente.

Prescrivere che per la produzione dello spirito (eccettuato l'acool combustibile) si ricorra unicamente alla frutta indigene ed ai loro cascami; diminuiranno cosi automaticamente gli acquisti di alcool all'estero. Della fabbricazione vanno incaricate le distillerie già esistenti, ciò che permetterà di ridurre debitamente il personale della regia.

Provvedere affinché l'importazione di bevande spiritose estere, come il cognac e il rum, avvenga essenzialmente in compensazione di kirsch e acquavite di frutta di fabbricazione svizzera.

Ultima modifica 21.05.2019

Inizio pagina