Referendum

Referendum facoltativo

Le leggi federali e altri atti del Parlamento federale sottostanno al referendum facoltativo secondo l’articolo 141 della Costituzione federale. La maggioranza di questi atti entra in vigore senza essere stata sottoposta a votazione popolare. Tuttavia, i cittadini che desiderano che questi atti siano sottoposti al voto possono lanciare un referendum. Il referendum facoltativo è uno dei pilastri della democrazia diretta. Previa richiesta, la Cancelleria federale informa i promotori di un referendum in merito alla raccolta delle firme. Accerta inoltre con una decisione la riuscita o la non riuscita del referendum.

Coronavirus: le firme potranno essere nuovamente raccolte a partire dal 1° giugno 2020

L’ordinanza concernente la sospensione dei termini per le domande di referendum e le iniziative popolari federali (RS 161.16) ha effetto fino al 31 maggio 2020. Fino a quella data, i termini per la raccolta delle firme e di trattazione di tutte le iniziative popolari e di tutti i referendum facoltativi sono congelati, la raccolta delle firme è vietata e i servizi responsabili non rilasciano certificati di eleggibilità degli elettori. I termini riprenderanno a decorrere dal 1° giugno 2020 e le firme potranno essere nuovamente raccolte a partire da tale data. Anche la raccolta su suolo pubblico è in principio nuovamente autorizzata, a condizione che si disponga di un piano di protezione (vedere sotto).

 
 

Piano di protezione standard: raccolta delle firme su suolo pubblico

La raccolta delle firme sul suolo pubblico è autorizzata dal 1° giugno 2020 a condizione che si disponga di un piano di protezione. I comitati o gli organizzatori di una raccolta di firme sono tenuti a elaborare il piano e a garantirne l’osservanza. La CaF ha elaborato un piano di protezione standard di cui i comitati possono avvalersi quale base.

 

Referendum facoltativi passati e presenti

Quali sono i referendum facoltativi riusciti? Quali atti sono stati sottoposti a votazione popolare in seguito a un referendum facoltativo? Quando? Quali sono i progetti approvati in una votazione popolare svolta in seguito a un referendum facoltativo riuscito? Troverete tutte le risposte nella banca dati della Cancelleria federale, che fornisce numerose informazioni sui referendum promossi dal 1874 ad oggi.  

Compiti della Cancelleria federale

Se lo desidera, il comitato referendario viene accompagnato dalla Cancelleria federale sin dal lancio del referendum facoltativo. Le liste sono depositate in Cancelleria federale per il conteggio finale dopo che le firme sono state raccolte e controllate dai comuni. La Cancelleria federale accerta la riuscita del referendum facoltativo se sono state raccolte 50 000 firme valide entro cento giorni dalla pubblicazione dell'atto nel Foglio federale.

Spiegazioni sui referendum

Con lo strumento del referendum facoltativo i cittadini possono chiedere di sottoporre a votazione popolare leggi o atti adottati dal Parlamento. Come funziona esattamente questo strumento? Chi può firmare le liste? Sul sito ch.ch trovate risposta a queste e altre domande.

Documenti

Procedura concernente il deposito di iniziative popolari

Procedura concernente l'attestazione del diritto di voto

https://www.bk.admin.ch/content/bk/it/home/diritti-politici/referendum.html