Tappe

Anno Tappa
2000  Inizio del progetto di Vote électronique in tre Cantoni pilota (GE, NE, ZH)
2002  1° rapporto del Consiglio federale sul voto elettronico
2003 Revisione parziale della legge federale e dell’ordinanza sui diritti politici (LDP, ODP) volta a consentire le sperimentazioni del voto elettronico
2004  Ginevra: prime prove nell’ambito di votazioni federali
2005  Neuchâtel e Zurigo: prime prove nell’ambito di votazioni federali
2006 2° rapporto del Consiglio federale sul voto elettronico
2008 

Ginevra, Neuchâtel, Zurigo: prove in parallelo

Neuchâtel: prime autorizzazioni a utilizzare il voto elettronico per gli Svizzeri all’estero

2009-2011  Convenzioni fra il Cantone di Ginevra e i Cantoni di Basilea Città, Lucerna e Berna per il voto elettronico degli Svizzeri  all’estero
2009  Fondazione del consorzio «Vote électronique» che comprende i seguenti Cantoni: Argovia, Friburgo, Grigioni, Sciaffusa, San Gallo, Soletta e Turgovia
2010  Sperimentazioni in 12 Cantoni con tre sistemi: sistema NE, sistema consorzio (ZH, AG, FR, GR, SH, SG, SO, TG) e sistema di Ginevra (GE, BS, LU)
2011 

Prime sperimentazioni in occasione delle elezioni del Consiglio nazionale in quattro Cantoni (BS, AG, GR, SG)Le prove riguardano in particolare gli Svizzeri all’estero.

Tabella di marcia e istituzione del comitato direttivo

2012  Il 50 per cento degli Svizzeri all’estero può votare per via elettronica in occasione degli scrutini federali
2013  3° rapporto del Consiglio federale sul voto elettronico
2014  Entrata in vigore delle nuove basi legali (revisione parziale ODP, entrata in vigore dell’OVE) con nuovi requisiti di sicurezza, in particolare per l’attuazione della verificabilità completa e della certificazione
2015 

Primo impiego di sistemi con verificabilità individuale

Sperimentazioni in 14 Cantoni

Sperimentazioni per le elezioni del Consiglio nazionale in quattro Cantoni (GE, BS, LU, NE)

Scioglimento del consorzio «Vote électronique»

2016 

Primo impiego del sistema della Posta Svizzera (con verificabilità individuale)

Friburgo: ripresa delle prove, primo impiego del sistema della Posta Svizzera

2017 

Decisioni strategiche del Consiglio federale: avvio dei lavori in vista del passaggio all’utilizzo generalizzato del voto elettronico, della dematerializzazione e misure nel settore della trasparenza.

Adozione del nuovo strumento di pianificazione destinato all’introduzione del voto elettronico da parte di Confederazione e Cantoni.

Certificazione del sistema della Posta Svizzera in vista del suo impiego da parte del 50 per cento dell’elettorato cantonale.

Ripresa delle prove nei Cantoni di Argovia e di San Gallo con il sistema del Cantone di Ginevra.

2018 

Rapporto finale del gruppo d’esperti Vote électronique (GEVE)

Revisione parziale dell’OVE (pubblicazione del codice sorgente)

Decisione del Consiglio federale per l’apertura della consultazione sulla revisione della LDP

Vaud: prima prova in occasione della votazione di novembre con il sistema del Cantone di Ginevra.

Decisione del Cantone di Ginevra: il sistema ginevrino sarà accantonato al più tardi nel mese di febbraio del 2020. 

2019 

Pubblicazione del codice sorgente del sistema completamente verificabile della Posta Svizzera

Esecuzione del test pubblico d’intrusione nel sistema della Posta svizzera (con verificabilità completa).

Il sistema della Posta non viene utilizzato per lo scrutinio del 19 maggio 2019 a causa di carenze sotto il profilo della verificabilità individuale.

Decisione del Cantone di Ginevra: il sistema ginevrino è accantonato nel giugno del 2019.

Decisione del Consiglio federale circa l’esito della consultazione sulla revisione parziale della LDP (voto elettronico quale terzo canale di voto ordinario) e il seguito dei lavori.

https://www.bk.admin.ch/content/bk/it/home/diritti-politici/e-voting/tappe.html