Esercizio di condotta strategica (ECS)

Gli esercizi di condotta strategica hanno due funzioni: consentono di riflettere e prendere decisioni a livello strategico nell’Amministrazione federale in merito a una situazione straordinaria e di verificare la cooperazione interdipartimentale nel caso di un evento complesso.

Scopo e oggetto 

Lo scopo di un esercizio strategico è di mettere in atto, in uno scenario fittizio, le procedure di gestione delle crisi a livello strategico per essere pronti in caso di necessità reale. Particolare attenzione viene prestata agli aspetti rilevanti per la Confederazione in caso di evento nonché alle conseguenze a breve, medio e lungo termine. La verifica concerne di norma la collaborazione interdipartimentale nella gestione delle crisi, la cooperazione fra gli organi dell’Amministrazione e il funzionamento della comunicazione in caso di crisi a livello della Confederazione.

In passato sono stati svolti i seguenti ECS:

  • 1997 Rivoluzione dell’informazione 
  • 2005 Epidemia in Svizzera
  • 2009 Penuria di energia elettrica
  • 2013 Attacco informatico
  • 2017 Attacco terroristico

La CaF è responsabile con il DDPS della pianificazione generale delle grandi esercitazioni. La prima pianificazione (2015-2019) è stata incentrata sul coordinamento, a livello di pianificazione ed esecuzione, fra l’ECS 2017 e l’esercitazione della Rete integrata Svizzera per la sicurezza 2019 (ERSS).

Per il periodo 2020-2023 si sta valutando di eseguire al contempo un ECS e un’ERSS nella forma di un’esercitazione di crisi a livello nazionale, per potere esercitare in condizioni realistiche la gestione di crisi e ottimizzare le sinergie grazie a un’organizzazione di progetto congiunta con la partecipazione di tutti i maggiori organizzatori di esercitazioni.

 

Ulteriori informazioni

https://www.bk.admin.ch/content/bk/it/home/sostegno-al-governo/aiuto-alla-condotta-strategica/strategische-fuehrungsuebung-sfu.html