Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

briciola di pane (breadcrumb trail)

Fine navigatore



Governo elettronico

Il Governo elettronico è volto a favorire la trasparenza e a promuovere la fiducia nelle attività del Governo e dell'Amministrazione. In quest’ottica la Confederazione si prefigge di offrire le sue prestazioni di servizio in modo efficiente, continuato e qualitativamente ineccepibile. Interazioni e transazioni elettroniche semplici e sicure facilitano lo scambio fra i servizi statali, fra le autorità e i cittadini e fra le imprese e le autorità; nel contempo, anche la comunicazione e lo scambio di pratiche fra Confederazione, Cantoni e Comuni ne risultano semplificati. Per raggiungere questi obiettivi la Confederazione si sforza di creare condizioni quadro ottimali per la collaborazione con i Cantoni, i Comuni e l'economia.

Quale base per queste condizioni quadro il Consiglio federale ha approvato il 24 gennaio 2007 la strategia e-government Svizzera. Nel rispetto della sovranità dei Cantoni e dei Comuni, tutte le amministrazioni svizzere dei vari livelli intendono impegnarsi, mediante le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC), per essere il più possibile vicine al cittadino, efficienti e convenienti. A tal fine, la Confederazione e i Cantoni riconoscono l’importanza strategica della collaborazione interstatale nell’ambito del governo elettronico e intendono sfruttare le sinergie e conseguire miglioramenti in termini di efficienza attraverso un’intensa collaborazione. Gli obiettivi, i principi per il raggiungimento degli obiettivi, le linee direttrici in materia di attuazione, unitamente al catalogo dei progetti prioritari, sono stati elaborati in comune. La Confederazione e i Cantoni hanno disciplinato l’attuazione concreta della strategia in una convenzione quadro valida per il periodo 2007-2010.

La strategia di Governo elettronico Svizzera si inserisce nella Strategia per una Società dell’informazione in Svizzera del 18 gennaio 2006.

Fine zona contenuto